fbpx

Messa a disposizione: perché inviare la MAD su sostegno senza possedere il titolo di specializzazione

mad su sostegno senza titolo di specializzazione

Il sostegno rappresenta un contesto importante della scuola e spesso la domanda di docenti di sostegno supera sensibilmente l’offerta.

Per diventare insegnante di sostegno nella scuola italiana infatti è previsto un iter composto da:

Il possesso di un Diploma ITP oppure

Il possesso di una Laurea Magistrale o Specialistica, l’eventuale integrazione della classe di concorso per accedere all’insegnamento e il conseguimento dei “24 CFU per l’insegnamento

La partecipazione al corso “TFA sostegno” che è preceduto da una prova preselettiva, di durata annuale e costo elevato (circa 3.000 €)

Data la natura complessa e di lunga durata del percorso per ottenere una specializzazione su sostegno ogni anno la scuola si trova di fronte al problema di coprire cattedre vacanti su sostegno senza però avere personale qualificato da attingere da graduatoria.

Perciò spesso i dirigenti scolastici conferiscono supplenze anche a chi non ha il titolo di specializzazione su sostegno e ha inviato la messa a disposizione su sostegno.

COME COMPILARE LA MAD SOSTEGNO SENZA POSSEDERE IL TITOLO DI SPECIALIZZAZIONE

Per compilare la MAD per mettersi a disposizione su sostegno senza possedere il titolo è sufficiente scegliere la tipologia “MAD Sostegno” e indicare di non possedere la specializzazione su sostegno nel campo Note dell’istanza.

Chiaramente chi invierà la MAD su sostegno avendo il possesso del titolo di specializzazione avrà maggiori possibilità di essere convocato di chi invece non lo possiede ma considerando il bisogno di supplenza di docenti di sostegno che la scuola ha ogni anno la possibilità di essere convocati su sostegno senza possedere il titolo è concreta soprattutto nella scuola dell’obbligo quindi nelle scuole primarie e nelle scuole secondarie di primo grado.

COME AUMENTARE LA POSSIBILITÀ DI ESSERE CONVOCATI SU SOSTEGNO SENZA POSSEDERE IL TITOLO

I Corsi di Perfezionamento e Master specifici sui “Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA)” o “Bisogni Educativi Speciali (BES)” vengono valutati positivamente dalle scuole e costituiscono una scelta preferenziale per il Dirigenti Scolastico che deve valutare la messa a disposizione.

I Corsi di Perfezionamento e Master sono inoltre valutati 1 punto nelle Graduatorie Provinciali Supplenze (GPS) oltre che nelle Graduatorie per Trasferimenti e Mobilità.

I Corsi di Perfezionamento possono essere frequentati sia da docenti ITP, quindi in possesso del solo diploma di maturità, sia da chi è in possesso di una Laurea triennale. Per maggiori informazioni è possibile consultare le locandine dei Corsi:

I Master possono essere frequentati da chi è in possesso di almeno una Laurea triennale, per maggiori informazioni è possibile consultare le locandine dei Master:

Messa a disposizione: perché inviare la MAD su sostegno senza possedere il titolo di specializzazione
Torna su